Search
  • LMT

LO SVILUPPO INSOSTENIBILE

Updated: Feb 1


Per poter affrontare compiutamente l’impatto distruttivo sulle condizioni ambientali che hanno reso possibile lo sviluppo della umanità sul nostro pianeta, e’ indispensabile conoscere, sia pure per grandi linee, le leggi della fisica e della chimica che governano i processi biologici di tutti gli ecosistemi e le principali interazioni del sistema Uomo-Natura.


Questa sezione del sito è destinata ad accogliere articoli, scritti, relazioni che possano contribuire a dare a quanti la consulteranno, la consapevolezza degli effetti distruttivi dell’attività umana ed alcune linee guida per porre un freno a questo loop infernale.


La prima cosa da conoscere e da comprendere profondamente è che, sotto il profilo scientifico, non è possibile parlare di “ sviluppo sostenibile”, secondo l’accezione comune, poiché la definizione contiene una contraddizione in termini.


Infatti, l’attuale sviluppo tecnologico ed industriale ha alla base l’uso di fonti energetiche accumulatisi nei secoli ( petrolio, gas, carbone, l’acqua, il legname etc) che sono state utilizzate in maniera insensata per fare crescere nelle società occidentali l’uso di tecnologie nei diversi settori, talune delle quali assolutamente non utili ma di consumo generalizzato.


Le campagne pubblicitarie, condotte in maniera massiva anche attraverso testimonial conosciuti ed amati dai giovani,hanno indotto comportamenti emulativi fortemente nocivi per la salute, per l’ambiente, per la ricchezza delle famiglie.


Le finalità di questi comportamenti è una sola: il consumo!


Il consumo ad oltranza è il motore delle produzioni perché l’usa e getta è più facile ed immediato, perché soddisfa il desiderio di acquistare e rinnovarsi, perché se non sei uguale agli altri sei “ un diverso” , ed i diversi vengono criticati ed isolati, non compresi.


Un tempo si aveva il piacere di indossare capi che gli altri non avessero, per essere originali, unici, pur nella semplicità, si cercava di distinguersi nei giochi, nelle attività,nel lavoro, si dava spazio alla creatività, all’intelligenza, alla preparazione scolastica, alla educazione personale e sociale, valori tutti che sono stati completamente distrutti a favore di una omologazione da branco come è stata definita la nuova tendenza: tutti si vestono in maniera pressoché uguale, si muovono in maniera pressoché uguale, si imitano l’un l’altro per sentirsi più forti e, spesso, più violenti, gettando le loro qualità intellettuali sostanzialmente nella spazzatura!


L’educazione sociale è venuta del tutto meno, poiché è venuta meno dentro le famiglie principalmente, ed il rispetto con essa è venuto meno sia nei confronti delle persone che della società civile, che dell’ambiente dove si vive! Tutti si sentono autorizzati a buttare carta, lattine, mascherine, bottiglie per strada, tutti si sentono autorizzati a correre con le moto e con le macchine solo per sentirsi forti e immortali, tutti hanno due tre telefonini per poter chattare con tutti i social, tutti vanno sul computer non per studiare ed apprendere ma per …giocare, genitori compresi!!!


In pratica stiamo parlando della più forte struttura dissipativa esistente, cioè dell’Uomo.


Una maggiore informazione ed una migliore formazione scolastica dovrebbe produrre risultati positivi sia pure nel medio-lungo periodo.


L’unica possibilità per ottenere una inversione di tendenza è modificare i percorsi scolastici introducendo conoscenze nel settore dell’ambiente, della biodiversità, della conoscenza della natura, dei sistemi biotici, dell’uso delle risorse naturali, del rispetto e della tutela degli animali e degli uomini: la scuola può salvare l’umanità.


Con questa consapevolezza abbiamo realizzato alcuni programmi educativi per le scuole elementari e per le medie inferiori che potrebbero accelerare questo processo conoscitivo anche con l’aiuto di supporti mediatici.


Lo sapete che una bistecca di manzo che da 500 calorie all’uomo comporta che l’animale ottenga dalla sua pastura 5000 calorie e che per ottenere queste calorie per la sua sopravvivenza deve mangiare erba per 50.000 calorie? Riflettete quando mangiate un hamburger cosa comporta!!!


3 views0 comments

Recent Posts

See All